Loading...
Stignani Competition2019-07-07T13:12:18+00:00

the stars of tomorrow

CHI SIAMO

Il Concorso Stignani è stato istituito per celebrare il più famoso mezzosoprano drammatico dei suoi tempi, Ebe Stignani. I due pilastri principali della sua lunga carriera piena di successi sono stati il duro lavoro e la ricerca dell’eccellenza vocale. Per seguire le sue orme,  la Città di Imola e l’Internationaler Musikverein Ebe Stignani München, e.V., organizzano nel 2019 la seconda edizione del Concorso Stignani

EBE STIGNANI

Nata a Napoli nel 1903 (secondo alcune fonti, sarebbe nata nel 1904), Ebe Stignani ha studiato pianoforte, composizione e canto per cinque anni presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.

Ha debuttato nel 1925 come cantante presso il Teatro San Carlo di Napoli, nel ruolo di Amneris nell’Aida di Giuseppe Verdi, anche se alcune prove dimostrano che probabilmente l’anno precedente aveva già rivestito altri ruoli.

Nel 1926 è stata invitata a cantare presso La Scala di Milano da Arturo Toscanini come interprete della Principessa Eboli nel Don Carlo di Verdi e il Teatro alla Scala di Milano ha continuato a essere il luogo principale delle sue esibizioni per il resto della sua carriera. Ha interpretato tutti i ruoli italiani più importanti per mezzosoprano, ma anche Ortruda nel Lohengrin di Wagner, Brangania in Tristano e Isotta e Dalila nel Sansone e Dalila di Saint-Saëns, sotto la direzione di Victor de Sabata.

Si è ritirata dalle scene nel 1958 dopo essersi esibita a Londra (come Azucena) e Dublino (come Amneris) e si è ritirata nella sua casa di Imola. Nel 1941 si era sposata e dal matrimonio era nato nel 1944 un figlio.

STIGNANI COMPETITION IMOLA

REGOLAMENTO

  • Il concorso Stignani è aperto a tutti i cantanti lirici o studenti di canto.

  • Nessun limite di età.

  • L’iscrizione al concorso Stignani è aperta ai cantanti di ogni nazione.

REQUISTI

  • Registra 5 arie d’opera a tua scelta
  • Se ti candidi al premio “voce drammatica”, almeno una delle arie registrate deve essere di carattere drammatico.

QUANDO?

2 e 3 ottobre 2019: eliminatoria
4 ottobre 2019: semifinale
6 ottobre 2019: finale

TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI
31 agosto 2019

DOVE?

ISCRIVITI

GIURIA DEL CONCORSO STIGNANI 2019

 

Presidente del Festival di Lubiana e Presidente dell’Associazione Europea dei Festival

Nato a Ptuj nel 1964, Darko Brlek ha trascorso la maggior parte della sua vita nella capitale della Slovenia, Lubiana. Nel 1988 si è diplomato presso l’Accademia di Musica di Lubiana, per poi perfezionare le sue conoscenze all’Università di Musica e Arti Performative di Graz, in Austria. Durante il suo percorso di studi, ha ricevuto numerosi riconoscimenti di prestigio, fra i quali premio Prešeren. Nel 1991, Darko Brlek è diventato il più giovane direttore dell’Opera e del Balletto Nazionale di Lubiana di sempre, e solamente un anno dopo è diventato anche il più giovane direttore artistico del Festival di Lubiana, subentrando come direttore esecutivo del festival cultural più importante del Paese nel 1995. Oltre alla gestione del Festival di Lubiana, portata avanti per lungo tempo, Darko Brlek ha occupato diverse posizioni presso altre istituzioni culturali della Slovenia, tra le quali la carica di fondatore della Camera della Cultura Slovena e quella di Presidente del Consiglio per la Cultura del governo della Repubblica di Slovenia. Nonostante i suoi molteplici impegni per la promozione della cultura in Slovenia, Darko Brlek ha anche avuto incarichi presso diverse istituzioni internazionali, diventando il vice presidente dell’Associazione Europea dei Festival nel 1997 e, poi, il suo presidente dal 2005. Questa istituzione, con sede a Bruxelles, unisce più di 100 associazioni di festival e organizzazioni culturali provenienti da 44 Paesi ed è uno dei pilastri della cultura Europea. Tuttavia, l’arte e la cultura non sono soltanto una professione per Darko Brlek, ma sono parte integrante del suo modo di vivere. Egli, infatti, è ancora piuttosto attivo come clarinettista, e si esibisce regolarmente sia come solista che come membro del gruppo di musica da camera Trio Luwigana.

Presidente dell’Emilia Romagna Festival

Massimo Mercelli è il direttore artistico e fondatore dell’Emilia Romagna Festival. Dal 2001, è uno dei membri del consiglio dell’Associazione Europea dei Festival, di cui è diventato Vice Presidente quest’anno. Più di recente, si è esibito in concerto alla Eigmore Hall di Londra e al Mozarteum di Salisburgo, ha tenuto una Masterclass presso la fondazione Rostropovich e ha suonato alla prima della composizione “Façades” di Philip Glass per flauto e piano, con l’autore al pianoforte. L’11 settembre 2006 si è esibito in concerto al Dag Hammarskjöld Library Auditorium delle Nazioni Unite. Ha inoltre suonato nella Philarmonie con l’Orchestra Filarmonica di Berlino e nella Sala Grande del Conservatorio di Mosca in un Concerto di Gala con Yuri Bashmet e Gidon Kremer.
Massimo Mercelli ha partecipato a due tournée con “I Virtuosi Italiani”, sotto la direzione di Krzsystoff Penderecky, nelle quali ha suonato la sua Sinfonietta per flauto e archi. Ha suonato la Prima Mondiale della nuova Cantata “Vuoto d’Anima Piena” di Ennio Morricone, sotto la direzione del compositore stesso, e ha preso parte al Festival alla Filarmonica di Berlino in occasione dei 75 anni del Maestro Penderecky. Nel 2009/10, ha suonato al Teatro Nazionale di Praga con Denice Graves, in Cina con Krzsystoff Penderecki, a Milano al MiTo Festival e al Musikverein di Vienna. Di recente, ha suonato alla Prima Mondiale del Concerto per flauto e archi di Michael Nyman a lui dedicato.

Ex presidente del Festival di Vilnius e attuale membro del Consiglio del Teatro dell’Opera di Belgrado

Direttore d‘Opera Chemnitz

Nato ad Halle / Saale, Patrick Wurzel ha studiato musicologia, tedesco e storia dell’arte nella sua città natale e letteratura ad Hagen. Dopo aver lavorato come assistente del direttore di scena nei teatri di Halle / Saale, Neustrelitz e Saarbrücken, ha proseguito la sua carriera presso la Deutsche Oper am Rhein. Ha maturato una grande esperienza professionale a Tel Aviv, Budapest e Klagenfurt, per poi entrare a far parte dello  Staatstheater am Gärtnerplatz di Monaco in qualità di Direttore Artistico. Dall’inizio della stagione 2016/2017, Patrick Wurzel è il Direttore della Programmazione Artistica e Direttore Operativo dell’Opera di Chemnitz.

Direttore Artistico del Forum am Schlosspark di Ludwigsburg

Direttore dei Teatri di Imola

Cantante d’opera e Professoressa di canto a Zagabria

Il soprano Vlatka Oršanić è nata a Zagabria. Durante la sua infanzia trascorsa a Varaždin, all’età di sette anni ha intrapreso lo studio del pianoforte presso la Scuola di Musica, per poi passare a 14 anni allo studio del canto solista con la Prof.ssa Ankica Opolski.

All’età di 16 anni, è entrata nell’Accademia di Musica di Lubiana, dove ha studiato canto con la Prof.ssa Ondina Otta-Klasinc. Durante i suoi studi, ha ricevuto il Premio Prešeren per il suo ruolo di Susanna nelle Nozze di Figaro. Nel mese di settembre 1978, ha debuttato nel ruolo di Sophie nel Werther presso il Teatro Nazionale dell’Opera e del Balletto di Lubiana, dove ha ottenuto il diploma nel 1979 con il ruolo di Gilda nel Rigoletto. Nel 1979, ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale per Cantanti d’Opera Mario del Monaco in Italia e nel 1980 ha vinto il secondo premio al concorso televisivo internazionale in Belgio. Tra il 1985 e il 1990, ha proseguito i suoi studi a Vienna con Kms Olivera Miljaković.

Si è esibita in diversi teatri d’opera, come il Semperoper di Dresda, il Komische Oper di Berlino, lo Staatstheter di Dramstadt, l’Aaltotheater di Essen, l‘Opera di Leipzig, il Festspielhaus di Salisburgo, il Teatro Comunale di Firenze e l‘Opera di Bonn, in vari festival musicali come il Summer Festival di Salisburgo, il Maggio Musicale Fiorentino, il Festival di Edimburgo, il Festival d’Autunno di Parigi, il Wiener Festwochen (Festival di Vienna) e infine in alcuni importanti teatri europei come il Musikverein e Konzerthaus (Vienna), la Konzerthaus di Berlino, l‘Alte Opera (Frankfurt), la Philharmonie (Köln), il Théâtre du Châtelet (Paris) e l‘Auditorio Municipal (Madrid).

Cantante d’opera e presidente dell’Associazione Internazionale di Musica Ebe Stignani

Il soprano Elvira Hasanagić ha studiato canto lirico e canto concertistico a Monaco, ha visto numerosi concorsi nazionali e internazionali ed è stata nominata “giovane cantante lirica dell’anno 2017” a Dresda.

Elvira Hasanagić lavora in teatri d’opera come il Staatsoper u.d. Linden di Berlino, la Deutsche Opera di Berlino, il Teatro Colón di Buenos Aires, lo Staatstheater am Gärtnerplatz di Monaco, il Prinzregententheater di Monaco, lo Staatstheater di Saarbrücken, lo Staatstheater di Kassel, il Nationaltheater di Mannheim, la National Opera di Lubiana, lo Staatstheater di Schwerin, il Teatro di St. Gallen ecc., sotto la direzione di Ulf Schirmer, James Conlon, Julian Salemkour, Klaus Arp, George Petrou, Wolfram Chris, Uroš Lajovic, Alexander Drčar e sotto la direzione di scena di Rosamund Gilmore, Oliver Tambosi, Andreas Baesler, Ruben Szuchmacher, Wolfgang Quetes ecc. Ha condiviso il palco con cantanti come Ramón Vargas, José Cura, Sabine Hogrefe e, nel 2019, Plácido Domingo.

La sua grande passione per il Lied e l’Oratorio l’hanno portata a partecipare a diversi Festival e a esibirsi in teatri come il Ravinia Festival di Chicago, l’Heidelberger Frühling, il Festival di Lubiana, la Kölner Philharmonie, la Ljubljana Philharmonie, la Philharmonie am Gasteig di Monaco, la City Hall di Oslo, la Frankfurter Dom, la Regensburger Dom, il Festival do Estoril di Lisbona ecc., nei quali ha cantato recital e sinfonie per orchestra e voce. La sua interpretazione delle ultime quattro canzoni di Strauss con la Filarmonica slovena e il maestro Uroš Lajovic in Cankarjev dom a Lubiana è stata trasmessa in diretta nella radio nazionale.

Ha registrato un CD di opera con Bayerisches Rundfunkorchester a Monaco – Mayr „La Lodoiska“, nel quale ha cantato nel ruolo di Resiska. Nel febbraio 2018, il suo primo disco da solista “Longing” è stato realizzato in collaborazione con la radio nazionale di Lubiana e presto sarà realizzato un nuovo CD in collaborazione con la Deutschland Radio Kultur di Berlino.

È la fondatrice del Programma Stignani per Giovani Artisti e del Concorso di Canto Signani di Imola, Italia.

Elvira Hasanagić è la fondatrice del Programma Stignani per Giovani Artisti e del Concorso Stignani.

Pianist and co-founder of Stignani Young Artist Program and Stignani Competition 

Francesco Frudua si è diplomato a pieni voti in pianoforte al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro e in Musica vocale da camera al Conservatorio “A. Boito” di Parma.
Si è perfezionato con M.Teresa Carunchio, Bruno Canino e Umberto Finazzi nel repertorio pianistico e con Pier Narciso Masi al Corso triennale di Musica da Camera dell’Accademia pianistica di Imola. Ha approfondito il repertorio liederistico e la tecnica vocale con Irwin Gage, Barbara Hurt, Patricia Brown e Reiko Sanada e quello operistico come accompagnatore con Leone Magiera, Reina Kabaiwanska, Nicola Pisani e Umberto Finazzi collaborando con numerosissimi insegnanti di canto.
Ha inciso i brani originali di Luc Veillerette per i supporti multimediali della Cappella degli Scrovegni di Padova.
Tiene conferenze e seminari sulla vocalità e sull’interpretazione musicale in campo operistico e liederistico. Si dedica con passione all’organizzazione ed esecuzione di eventi musicali e all’allestimento di opere liriche al pianoforte.
Svolge attività concertistica in collaborazione con numerosi cantanti e strumentisti sia in formazioni cameristiche sia come accompagnatore. È molto attivo come insegnante di pianoforte e come vocal coach di cantanti lirici.
Recentemente è stato invitato dall’Ambasciata Italiana e dall’Istituto Italiano di Cultura di Singapore per un concerto presso il nuovissimo auditorium della Nanyang University.
Nel 2018 è co-fondatore dell’International Young Program e International Opera Competition “Ebe Stignani”.
È docente di pianoforte principale e musica vocale da camera presso la Scuola comunale di musica “Vassura-Baroncini” di Imola.

Mag. Esther Schollum, Esther Schollum Artists´Management

Con un doppio titolo universitario come Traduttore e Interprete (Francese e Spagnolo) e dieci anni di esperienza nell’organizzazione di eventi, relazioni con la stampa, nella comunicazione e nelle nuove forme di “adult education”, Esther Schollum ha fondato nel 1992 l’Esther Schollum Artists’ Management, specializzandosi nella rappresentazione di artisti che operano nel mondo della musica classica. Da quel momento in poi ha lavorato come agente freelance. Nel 2013 è divenuta professore ordinario in tre tra le migliori università del campo (MDW, KUG, Mozarteum Salzburg) e ha messo a disposizione di giovani artisti le proprie ampie conoscenze aiutandoli ad avviare una carriera artistica e a collaborare con agenti e organizzatori di eventi.

PREMI

1° PREMIO

3.000,00 euro
e la performance al concerto di inaugurazione del 3° Concorso Stignani

CONCERTI IN FESTIVAL EUROPEI
INGAGGI IN TEATRI D’OPERA EUROPEI

2° PREMIO

2.000,00 euro

3° PREMIO

1.000,00 euro

PREMIO DEL PUBBLICO

Premio della Città di Imola

PREMIO PER LA MIGLIOR VOCE DRAMMATICA

Premio Ebe Stignani

ISCRIVITI

SEDE DEL CONCORSO STIGNANI

TEATRO STIGNANI

NEWS

Iscriviti ora al Concorso Stignani

…le star di domani

ISCRIVITI

in collaborazione con